Sistema PosaClimaSistema RenovaChi siamoRete venditaAziende PartnerGaranziaDownloadContatti

Iscrivendoti all’Area Riservata del nostro sito avrai la possibilità di:

  • scaricare gratuitamente tutta la documentazione;
  • essere sempre aggiornato su promozioni e novità (a seguito di esplicito consenso);
  • potrai partecipare a contest e vincere gadget utili alla tua attività

Registrarsi è semplice e veloce: ti consigliamo, quindi, di procedere subito con la tua registrazione per utilizzare al meglio il nostro sito.

Non appena il tuo account sarà attivato, riceverai una comunicazione tramite mail della corretta registrazione

Accedi oppure Registrati all'Area Riservata
Hai dimenticato la password?

PureAir

Aria Pulita, Comfort e Risparmio energetico con PosaClima PureAir

Scheda Tecnica

Guarda la scheda tecnica del prodotto

Visualizza

Sostituendo i vecchi serramenti con infissi più moderni ad alta tenuta all’aria viene a mancare il ricambio naturale dell’aria e si altera l’equilibrio igrostatico della casa.

La normale attività umana all’interno della casa produce inquinanti ed aumenta l’umidità relativa dell’aria: per avere comfort e per vivere bene, l’aria va quindi cambiata in modo regolare.
Nelle vecchie case, dove i serramenti hanno una scarsa tenuta, si ricambia l’aria e si abbassano i picchi di umidità senza nemmeno aprire le finestre.
Infatti attraverso gli spifferi si può avere il completo ricambio d’aria di una stanza anche 3 volte al giorno, pur tenendo gli infissi chiusi, mentre nel caso di picchi di umidità questa va a depositarsi sul vetro che normalmente è il punto più freddo dell’abitazione.
Sostituendo però i serramenti con infissi più moderni ad alta tenuta all’aria questo ricambio naturale viene a scomparire.
Inoltre essendo i nuovi vetri isolanti più caldi, un eventuale picco di umidità non andrà più a condensare sul vetro, ma andrà a condensare sui punti più freddi delle pareti, chiamati ponti termici.
Mentre però la condensa sul vetro si asciugava da sola senza lasciare traccia appena il picco di umidità scendeva, la condensa presente sul muro, in assenza di adeguata ventilazione, si trasforma in muffa.
Per questo motivo dopo la sostituzione dei vecchi serramenti, se non si arieggia correttamente aprendo più volte al giorno la finestra, si può assistere alla formazione di condensa sulle pareti e alla successiva
trasformazione in muffa.
Dopo la posa dei nuovi serramenti inoltre, in mancanza di un corretto arieggiamento dei locali, avremo anche un peggioramento della qualità dell’aria che si evidenzia con l’aumento del tasso di Co2 e di inquinanti (micropolveri, acari, VOC) che causano problemi igienico sanitari.
Purtroppo però aprire le finestre, soprattutto d’inverno, crea discomfort, spreco energetico, correnti d’aria pericolose per bambini ed anziani e richiede impiego di tempo ed energie che molti vorrebbero evitare.

PosaClima PureAir è nata per risolvere questi problemi

La soluzione migliore è la Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) a recupero di calore. Il Team PosaClima dopo due anni di sperimentazione ha sviluppato PureAir, una macchina specifica che ricambia l’aria in continuo, senza disagi e senza spreco energetico, consentendo di risolvere i problemi di muffa e condensa senza dover aprire le finestre, che significa anche avere un miglior isolamento acustico ed evitare che qualcuno possa entrare agevolmente in casa. Arieggiare con PureAir significa risparmiare denaro, avere maggior comfort, più sicurezza ed un miglioramento delle condizioni igienico sanitarie interne. La macchina ha ricevuto il prestigioso sigillo “VMC Qualità CasaClima”, la prima fra le macchine da parete non canalizzate, a testimonianza delle sue qualità prestazionali.

Il cuore tecnologico di PosaClima PureAir

Il funzionamento della macchina è molto semplice:I flussi d’aria sono generati da due piccole ventole centrifughe molto silenziose che funzionano a 24 volt e basso assorbimento energetico. Una ventola aspira l’aria fresca esterna e, dopo averla filtrata la spinge all’interno della casa: una seconda ventola genera un flusso opposto aspirando l’aria viziata e calda interna che viene spinta verso l’esterno. Il cuore della macchina è rappresentato dallo scambiatore entalpico Mitsubishi, un cubo alveolare in cellulosa speciale dove l’aria calda interna uscendo si raffredda mentre l’aria esterna si riscalda. Eventuale umidità in eccesso viene ceduta al ramo di immissione così da evitare fenomeni di condensa interna.

Il risultato è una macchina dalle prestazioni ai vertici della categoria e certificate presso il TUV:

Utilizzo della macchina da parte dell’utente finale

Una volta installata la macchina va posizionata in modalità “Auto”: questo consente che sia la macchina a cambiare autonomamente il suo comportamento in base alle situazioni ambientali:

  • La macchina viene settata alla 3° velocità (28 m3/h) che consente di ottimizzare la portata, la resa energetica, i consumi e la rumorosità.
  • Quando la differenza di temperatura tra interno ed esterno è di 4 °C o meno (generalmente in primavera e/o autunno) la macchina spegne il ramo di estrazione dell’aria in quanto il recupero di calore sarebbe molto scarso.
  • In caso di umidità eccessiva in casa la macchina aumenta da sola la velocità per migliorare lo smaltimento e da sola ritorna alla velocità 3 appena l’umidità scende.
  • L’intervento dell’utente finale rimane solo in 2 soluzioni: qualora voglia attivare il programma di Free Cooling o Free Heating (che dura 10 ore per poi riposizionarsi in modalità “Auto”) o per la manutenzione dei filtri (segnalata da un LED rosso sulla macchina).

L’installazione di PureAir: semplicità e sistema

Normalmente in una casa di 80 m2 per abbassare l’umidità, ridurre la condensa ed evitare la formazione di muffa è sufficiente una sola macchina, possibilmente montata nella stanza dove maggiormente si verifica il fenomeno (tipicamente a Nord). Per case di metratura maggiore o per case disposte su più piani è consigliabile l’installazione di una seconda macchina.
Tuttavia il dimensionamento preciso è molto difficile da stabilire a priori perché sarebbe necessario capire quanta umidità viene sviluppata mediamente in un giorno all’interno dell’abitazione, qual è il ricambio d’aria, quali sono la temperatura e l’umidità dell’aria esterna che viene immessa ecc.. Pertanto è consigliabile installare una macchina e abbinarla ad un sistema di estrazione d’aria e umidità in bagno (estrattore) e in cucina (cappa), che se utiizzati correttamente – ovvero quando l’umidità viene generata in questi ambienti – dovrebbe assicurare l’assenza di muffe e condensa nell’abitazione.
Una volta stabilito il dimensionamento dell’impianto, l’installazione di PureAir è estremamente semplice:

Materiale scaricabile

Manuale

Manuale PureAir Funzionamento

Manuale

Manuale PureAir Posa

PosaClima PureAir

Scarica
Accedi oppure Registrati per scaricare il file
Hai dimenticato la password?
Torna su